Comune di Cadoneghe

  • Home
  •  > Notizie
  •  > Il Comune ricorda don Milani a 50 anni dalla scomparsa

Il Comune ricorda don Milani a 50 anni dalla scomparsa

Sono passati cinquant’anni dalla scomparsa di don Lorenzo Milani, eppure il suo insegnamento di educatore e di docente è ancora vivo e attualissimo, oggi più che mai. Così come resta memoria della sua testimonianza di sacerdote e, prima ancora, di persona che ha fatto dell’essere umano il centro assoluto del proprio interesse.

Banner Don Milani

A Cadoneghe un istituto porta oggi il nome di don Milani, per lungimirante volontà del sindaco Albino Bellon, che credeva ai valori di una scuola efficiente ed equa. Lungo il solco tracciato qualche anno fa, l'attuale Amministrazione comunale, di concerto con la dirigenza scolastica, esprime ora la volontà di ricordare il pedagogo e l'uomo in maniera ancor più importante sotto il profilo simbolico: v'è infatti l'intenzione di intitolare in un prossimo futuro tutto l'Istituto Comprensivo a don Milani. «Un segno tangibile - dice il sindaco Michele Schiavo - della riconoscenza che tutti noi abbiamo per questo grande testimone di evangelizzazione, così attento anche ai valori laici della cultura e dell'educazione».

Nel frattempo, in occasione dell'anniversario della sua scomparsa, il Comune gli dedica due eventi, il primo aperto a tutta la cittadinanza, il secondo riservato alle scuole.

Venerdì 6 ottobre all'auditorium Ramin, ore 21, si terrà l'incontro "Un profilo di don Milani". Dopo i saluti di Annelise Squizzato, dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo, di Antonio Giacobbi, presidente Proteo Fare Sapere Veneto e del sindaco Michele Schiavo, ci saranno gli interventi di Raffaele Iosa, già ispettore scolastico MIUR, di un rappresentante dell'associazione Don Milani e di alcuni studenti dell'Istituto Comprensivo di Cadoneghe.

Il giorno seguente, sabato 7 ottobre, nell'aula magna della media don Milani alle ore 9 Raffaele Iosa incontrerà i ragazzi della scuola media.

 
 

Documenti allegati: