Comune di Cadoneghe

  • Home
  •  > Disabilitą

Contrassegno per disabili

Ultimo aggiornamento:30-01-2019
 
 

Documenti da presentare 

PRIMO RILASCIO CONTRASSEGNO PERMANENTE (validità 5 anni)

  • modulo di richiesta debitamente compilato
  • 2 foto tessere recenti
  • documento di identità del richiedente (e/o dell'esercente patria potestà o tutore)
  • certificato medico rilasciato dall'Ufficio medico legale dell'Azienda Sanitaria Locale di appartenenza, dalla quale risulti che nella visita medica è stato espressamente accertato che la persona per la quale viene chiesta l'autorizzazione ha effettiva capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta, oppure dove è riportata l'esistenza dei requisiti sanitari necessari per la richiesta del rilascio del contrassegno invalidi di cui all'rt. 381 del DPR 495/1992 oppure la condizione di cecità assoluta o ipo-vedente (residuo non superiore 1/10)

RINNOVO CONTRASSEGNO PERMANENTE (alla scadenza dei 5 anni)

  • modulo di richiesta debitamente compilato
  • 2 foto tessere recenti
  • documento di identità del richiedente (e/o dell'esercente patria potestà o tutore)
  • certificato del medico curante che attesti il permanere delle condizioni invalidanti
  • contrassegno scaduto

PRIMO RILASCIO CONTRASSEGNO TEMPORANEO (la validità del contrassegno temporaneo coincide con quella indicata sul certificato medico)

  • modulo di richiesta debitamente compilato
  • 2 foto tessere recenti
  • documento di identità del richiedente (e/o dell'esercente patria potestà o tutore)
  • certificato medico rilasciato dall'Ufficio medico legale dell'Azienda Sanitaria Locale di appartenenza, dalla quale risulti che nella visita medica è stato espressamente accertato che la persona per la quale viene chiesta l'autorizzazione ha effettiva capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta, oppure dove è riportata l'esistenza dei requisiti sanitari necessari per la richiesta del rilascio del contrassegno invalidi di cui all'rt. 381 del DPR 495/1992. La certificazione medica deve specificare il presumibile periodo di durata dell'invalidità
  • 1 marca da bollo di valore legale

RINNOVO CONTRASSEGNO TEMPORANEO

  • modulo di richiesta debitamente compilato
  • 2 foto tessere recenti
  • documento di identità del richiedente (e/o dell'esercente patria potestà o tutore)
  • certificazione medica rilasciata dall'Ufficio Medico Legale dell'Azienda Sanitaria Locale di appartenenza che attesti il permanere delle condizioni invalidanti. In questo caso, l'ufficio di medicina legale, oltre a verificare il persistere dei requisiti minimi per la concessione, deve anche indicare i tempi di validità del nuovo contrassegno
  • 1 marca da bollo di valore legale
  • contrassegno scaduto

 

VISITA MEDICA NECESSARIA PER OTTENERE IL CONTRASSEGNO
Per prenotare la visita o ottenere le necessarie informazioni è necessario chiamare il Cup dell'Azienda ospedaliera Ulss 6 al numero 840000664.
Ai fine del rilascio del contrassegno disabili si deve richiedere la prenotazione di una visita medica finalizzata all'accertamento della riduzione della capacità di deambulazione. 
Approfondimenti

Validità autorizzazione e contrassegno
Il contrassegno è strettamente personale, non è vincolato ad uno specifico veicolo, deve essere utilizzato "al servizio della persona invalida" ed ha valore su tutto il territorio nazionale.

Il contrassegno "originale" deve essere esposto in modo ben visibile sul cruscotto del veicolo che si trova al servizio del disabile, in modo che sia completamente leggibile e visibile.

dove rivolgersi

I Cittadini residenti nel Comune di Cadoneghe dovranno richiedere il rilascio del contrassegno allo Sportello del Cittadino nei seguenti orari:

  Mattino Pomeriggio
Lunedì 8.30 - 13.00 15.30 - 18.30
Martedì 8.30 - 13.00  
Mercoledì 8.30 - 13.00 15.30 - 18.30
Giovedì 8.30 - 13.00  
Venerdì 8.30 - 13.00
 
e-mail sportello.cittadino@cadoneghenet.it
Tel. 049 88 81 923 - 924
 
Qualora abbiano la necessità di entrare nella ZT L di Padova, dovranno presentare richiesta all'Ufficio Mobilità del Comune di Padova.  Per maggiori approfondimenti CLICCARE QUI

Il contrassegno consente ai disabili di:

  • circolare nelle corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici e ai taxi;
  • circolare nelle aree pedonali, sempre che non sia stato disposto espresso divieto;
  • circolare nelle zone a traffico limitato (Ztl);
  • circolare nel caso di sospensione o limitazione della circolazione per motivi di sicurezza pubblica o inquinamento;
  • sostare negli appositi spazi riservati ai veicoli delle persone disabili, tranne nelle aree di parcheggio "personalizzate";
  • sostare nelle zone a traffico limitato (Ztl);
  • sostare senza limitazioni di tempo nelle aree di parcheggio a tempo determinato;
  • sostare nelle zone di divieto o limitazione di sosta, purchè ciò non costituisca grave intralcio alla circolazione, ad eccezione delle aree in cui è esposto il pannello integrativo di zona di rimozione;
  • disporre di aree gratuite, riservate, nei parcheggi o nelle zone attrezzate per la sosta con dispositivi di controllo della durata della sosta (parcometri) o con custodia dei veicoli. In queste zone deve infatti essere riservato ai disabili almeno un posto ogni 50 o frazione di 50 posti disponibili. I posti riservati ai titolari del contrassegno sono caratterizzati da segnaletica orizzontale di colore giallo, con apposito pittogramma identificativo;
  • essere esonerati dal pagamento della tariffa oraria in alcuni parcheggi pubblici a raso a pagamento -  Approfondimento

l contrassegno  NON CONSENTE la deroga ai divieti di sosta previsti negli articoli 157, 158 e da altre disposizioni del Codice della strada in cui sia prevista la rimozione o il blocco dei veicoli e in casi in cui il veicolo reca grave intralcio alla circolazione, ad esempio:

  • sosta su strada a senso unico senza spazio sufficiente al transito dei veicoli (almeno 3 metri);
  • sosta su passaggio o attraversamento pedonale;
  • sosta in prossimità o corrispondenza di un intersezione stradale (a meno di 5 metri dall'incrocio);
  • sosta in corrispondenza di dosso o curva;
  • sosta in prossimità o corrispondenza di segnali stradali verticali o semaforici tali da impedirne la vista;
  • sosta in corrispondenza di segnali orizzontali di preselezione e lungo le corsie di canalizzazione;
  • sosta allo sbocco dei passi carrabili;
  • sosta sul marciapiede;
  • sosta in seconda fila o davanti ai cassonetti per i rifiuti urbani.

In tutti questi casi, quando sul veicolo è esposto il contrassegno disabili, non si ha il blocco o la rimozione del veicolo, ma in caso di grave intralcio o pericolo alla circolazione è consentito lo spostamento in un'area limitrofa sicura. 

 

Documenti allegati: